Chi è Hiramahi…

Il mio nome è Simone Aprile, ma sono attualmente conosciuto con il nome di HiraMahi grazie ai video che realizzo sul mio canale YouTube riguardo argomenti come l’aerografia, il custom paint, il lurebuilding, l’handmade, il mare e la pesca sportiva con le esche artificiali; e anche grazie alle live streaming che faccio su Twitch sia riguardo gli argomenti sopra citati, sia riguardo altre tematiche non inerenti a quelle trattate su YouTube.
Inoltre, HiraMahi è lo stesso pseudonimo che ho utilizzato in passato per firmare gli articoli di “Shore Jigging Italia”, sito internet che ho personalmente creato e gestito, che trattava la tecnica di pesca dello shore jigging, diventato in poco tempo un punto di riferimento per gli appassionati di questa tecnica in Italia e in alcuni paesi Europei.

Torniamo indietro nel tempo…

Sono nato nel 1987 nella West Coast Italiana, precisamente a Pisa e fin da Piccolo ho sempre avuto la passione del mare, trasmessa da mio papà anche lui mega appassionato di mare e di pesca, che insieme a mamma mi hanno sempre appoggiato in quel che decidevo fare in ambito marittimo.
Si, quel contenitore gigantesco naturale chiamato mare mi ha sempre attratto e nel corso degli anni mi ha fatto innamorare di se e di tutto ciò che è immerso in lui.

Il mare…

Come vi dicevo poco fa, il mare ha sempre giocato un grande ruolo nella mia via e sono felice di aver avuto il “privilegio” di averlo vissuto in varie forme e sfumature… La pesca e l’apnea con papà fin da piccolo sono stati soltanto l’inizio, a Pisa ho praticato bodyboard e quando non c’erano le onde passavo il tempo libero con uno skymboard sotto i piedi. Nel frattempo papà conosce Gianni, ero ancora abbastanza piccolo e grazie a Gianni e papà ho la possibilità di fare la mia prima immersione con le bombole, passione che mi ha fatto scoprire un mondo sottomarino fantastico e che in apnea non ero mai riuscido a gustare in quel modo, dalla prova a iniziare a studiare per i brevetti il passo è stato estremamente breve…
Nel frattempo il bodyboard mi aveva un po stancato e riuscii a farmi acquistare la mia prima tavola da surf, proprio quello short 6’6″ che spesso vedete alle mie spalle durante le live e i video.
Un altra cosa che mi tiene a contatto col mare è la fotografia, mi piace molto fare lunghe esposizioni dei panorami marini,  fotografare il mare quando ci sono i fulmini o stare con la testa tra gli scogli per fotografare pesci, granchi, o qualunque altra cosa trovo interessante durante le sessioni fotografiche.
Insomma, come potete capire, per me l’importante era stare a contatto con il mare, ed esserci stato a contatto in svariati modi, mi ha dato modo di viverlo a 360 gradi e apprezzarlo fino ad innamorarmene.

La musica…

Una passione che andava di pari passo a quella del mare, ma che ho poi abbandonato purtroppo era quella di fare musica, oltre a tutto ciò che gira attorno alla cultura Hip Hop; in particolar modo al Beatmaking ed al Tunrtablism. , che praticavo con grande amore e passione.
Ad oggi ho smesso da diversi anni di fare musica ma adoro ancora ascoltare il Rap e il Funk, in particolar modo sono innamorato del “G-Funk”, il Rap proveniente dalla Costa Ovest e il Rap Chicano.
Quest’ultimo credo abbia influenzato molto la mia adolescenza e la mia persona, portando la mia persona ad appassionarsi della cultura Chicana e di tutto ciò che ci gira intorno.

Lo spinning…

Prima della pesca a spinning, praticavo altre tecniche come la paf, surfcasting, bolognese e pesca col vivo, ma nelle esche artificiali ci ho sempre trovato un certo fascino che fino ad allora utilizzavo solo per la traina costiera, bastò qualche uscita in pesca con quelle quattro esche di recupero che avevo per farmene innamorare, innescando prima una grande catena di uscite a vuoto e poi regalandomi grandi soddisfazioni con questa tecnica.
Le esche artificiali sostituirono presto tutte le tecniche che praticavo, portandomi a conoscere e provare nuove tecniche e nuovi approcci in pesca, come l’eging, lo shore jigging e molti anni dopo il light spinning e light rock fishing per quanto riguarda la pesca da terra, e vertical jigging, inchiku, kabura e spinning offshore per quanto riguarda la pesca in barca.
Si, le esche artificiali mi permettavano di divertirmi molto pescando in maniera molto piu dinamica rispetto alle tecniche che praticavo prima, forse è anche per questo che mi sci sono appassionato moltissimo…
Una delle tecniche tra quelle sopra mensionate che piu mi ha affascinato è stata quella dello shore jigging…

Shore Jigging Italia

Come molti sanno sono un grande appassionato della tecnica dello Shore Jigging, tecnica che amo, ma che ad oggi non posso piu praticare in chiave pesante.
Si tratta di una tecnica a cui ho dedicato tanta costanza e passione e che mi ha restituito molto in termini di catture e soddisfazioni.
Tra il 2011 e il 2012 decisi quindi di aprire un sito internet chiamandolo “Shore Jigging Italia”, dove scrivevo articoli, recensioni, tutorial, schede dei pesci e pubblicavo interviste effettuate con i pescatori di spicco Italiani, Europei e anche qualche pescatore di fama Mondiale extra Europeo.
In breve tempo è diventato un punto di riferimento per molti pescatori in erba e non, con mio grande stupore il sito veniva consultato molto anche da paesi al di fuori dell’Italia. Il sito internet è stato poi assorbito dal vecchio HiraMahi.it e successivamente chiuso anche questo per potermi dedicare a pieno al canale YouTube.

Il Lurebuilding…

La costruzione di esche artificiali fatte a mano è una cosa che mi ha sempre attratto fin da quando ho iniziato ad utilizzarle e che inizialmente praticavo in maniera molto discontinua e disorganizzata, fino a circa il 2015/2016, periodo in cui he deciso di dedicarmi in modo serio alla costruzione di esche artificiali fatte a mano in resina, metallo e legno.
Da quel momento ho deciso di iniziare un percorso di studio e perfezionamento per quanto riguarda i materiali da utilizzare, la tecnica costruttiva, la verniciatura, ecc… Cercando sempre di migliorarmi giorno dopo giorno curando ogni particolare per quel che sono le mie possibilità e capacità. Ho collezionato molti fallimenti, che però mi han fatto capire gli errori che commettevo, così da migliorarmi e migliorare continuamente quel che realizzo, dandomi anche moltissime soddisfazione, perchè catturare un pesce con una propria creazione è una soddisfazione immensa. Il lurebuilding mi ha permesso di crescere e imparare molto come “artigiano” e “artista”, permettendomi di apprendere nuove abilità, tra cui l’aerografia…

L’aerografia…

Un aerografo arrivò tra le mie mani grazie al lurebuilding ed al passaggio da bombolette ad aerografo, proprio nel periodo sopra citato in cui ho iniziato a costruire seriamente, questo strumento pur non avendolo ancora mai utilizzato lo conoscevo molto bene, come ho scritto sopra, adoro la cultura Chicana e la Costa Ovest, molte volte avevo visto utilizzare in video aerografi e spraygun  ad aerografisti e custom painter americani e non, pur non potendo praticare questa tecnica mi informavo e leggevo molto a riguardo, ammirando i lavori che gli artisti che seguivo e che seguo tutt’ora realizzavano. Grazie alla costruzione di esche artificiali ho iniziato ad aerografare, cosa che adoro fare e che mi ha permesso di approcciarmi anche al custom paint & custom work su svariati supporti.
Mi faceva e mi fa star molto bene aerografare, stare in laboratorio ad aerografare ascoltando il rap che tanto adoro, mi fa rilassare e divertire molto.
Non vi nascondo che l’aerografia mi ha preso tanto, un po perchè fa parte di alcune cose che mi hanno appassionato da giovane, un po perchè incosciamente è una cosa che mi è sempre piaciuta.
Anche qua, proprio come per il lurebuilding, consapevole di dover imparare molto, cerco di migliorarmi continuamente, collezionando diversi fallimenti e cercando di comprendere i miei errori…

HiraMahi oggi…

Oggi vivo in Sicilia con la mia famiglia, creo siti internet ed e-commerce e porto avanti i miei progetti.
Realizzo video e live per il mio canale YouTube & live streaming su Twitch, trattando varie tematiche, cercando di aiutare gli altri con i tutorial che realizzo e condividendo le mie esperienze e i miei punti di vista sugli argomenti trattati e sulle mie passioni.
Adoro creare contenuti, perchè mi permette di entrare in contatto con altre persone che hanno le mie stesse passioni, creare un dialogo e uno scambio di esperienze, così da poter crescere come persona, come lurebuilder, come aerografista e come pescatore.
Sono molto felice dei risultati che sto avendo con il canale YouTube e sono molto fiero della mia community, che non smetterò mai di ringraziare per il loro supporto.
Ah, da grande vorrei fare il content creator! 🙂