Conoscere i pesci: il Dentice


Continuiamo con gli gli articoli dedicati ai pesci, lo scopo di questa sezione è fornire qualche piccola informazione sui pesci che cerchiamo di insidiare con la tecnica dello Shore Jigging.
Oggi è il turno del Dentice.

Il suo nome scientifico è “Dentex Dentex” e appartiene alla famiglia degli Sparidi.
Ha un corpo di forma ovale, testa massiccia con profilo inclinato convesso.
La mascella ha denti canini molto sviluppati, oltre, a una grande quantità di denti piu piccoli di forme analoghe.
La pinna dorsale ha 11/12 raggi, la pinna caudale è bifida, la pinna anale ha 7/9 raggi.
Ha una colorazione, diciamo, “variabile”, solitamente sul dorso ha una colorazione argentea/bluastra, sui fianchi colorazione argentea con 4/5 bande trasversali e piccole macchie blu, che sbiadiscono immediatamente dopo la morte.
Il ventre è bianco argenteo e le pinne pettorali sono rosate.
Gli esemplari maturi possono avere una colorazione rossastra opaca uniforme.
In giovane etá non è raro trovarlo in branchi, ed ha un comportamento “abbastanza ingenuo”.
Al contrario, in età adulta, diventa prevalentemente solitario ed ha un comportamento diffidente, è comunque possibile trovarlo in piccoli branchi anche in età adulta.
Predilige i fondali rocciosi, e le punte delle scogliere naturali, con profondità da 10 metri a fin oltre i 150 metri.
Ma non è raro trovarlo anche su fondali misti.
In natura si ciba prevalentemente di molluschi, cefalopodi e altri pesci.
Anche in questo caso le misure minime di legge sono ridicole, infatti sono 15 cm per l’Italia e 30 cm per la Sardegna.
Come detto anche nell’articolo della Ricciola, starà a noi e alla nostra coscienza decidere se effettuare il rilascio in base alla sua taglia.


Fonte foto: Agraria.org

Simone HiraMahi Aprile

Simone Aprile, classe '87, nato a Pisa, vive attualmente in provincia di Messina; è un pescatore sportivo, da sempre amante del mare e appassionato di pesca con le esche artificiali, handmade e fotografia. Inoltre è un lurebuilder e appassionato sfegatato di tutto ciò che ruota intorno alla costruzione fatta a mano di esche artificiali, dai materiali, alle esche finite realizzate da altri costruttori. Nel 2013 ha creato "Shore Jigging Italia" un sito internet contenente articoli di carattere informativo riguardo questa fantastica tecnica di pesca, poi assorbito e sostituito nel 2018 da "HiraMahi.it", che è stato creato per raccontare se stesso, le sue passioni e le sue attività attraverso articoli scritti e video, oltre a creare Blog & Vlog con tutorial, recensioni, interviste e news.

Lascia un commento