Pesci: la ricciola


Diamo vita alla sezione dedicata ai pesci, così da conoscere meglio ciò che cerchiamo di insidiare durante le nostre battute di pesca in mare.
Il primo articolo è dedicato ad uno dei pesci che più adoro, la ricciola.

Questo pesce appartiene alla famiglia dei carangidi, il suo nome scientifico è “Seriola Dumerili” ma è comunemente è chiamata ricciola.
Il corpo è semi fusiforme, allungato e compresso solo moderatamente, la bocca è grande, con denti piccoli disposti in bande.
Le pinne dorsali sono due, quella anteriore ha 4/7 raggi che è meno accentuata nei pesci più maturi, e 32/34 raggi la pinna posteriore; la pinna caudale è bifida e la pinna anale ha 20/25 raggi.
Sul dorso ha una colorazione blu brillante, sui fianchi ha una striscia gialla opaca che va dalla testa alla coda; ha una striscia diagonale che attraversa gli occhi e il ventre è color bianco crema.
Le pinne possono essere blu olivastre o blu scure, la pinna anale ha i bordi bianchi, mentre la pinna caudale ha una sfumatura giallastra.
Gli esemplari più piccoli (che hanno una livrea giallastra e vengono anche chiamate limoncelle) sono abbastanza ingenui, e diventano molto più diffidenti e furbi mano a mano che crescono; gli esemplari in età giovanile sono soliti ritrovarsi in branco.
Mentre gli esemplari di media e grande taglia, sono pesci solitari, il loro habitat è il mare aperto, ma possiamo facilmente trovarle intorno a punte rocciose, fondali misti, esterno delle scogliere dei porti, relitti, e murate verticali.
Sono solite avvicinarsi alla costa per la riproduzione in primavera ed estate e per la ricerca di cibo.
In natura è ghiotta di aguglie, calamari, totani, sugherelli ed altre specie di pesci.
La Ricciola è un pesce che raggiunge taglie importanti, fino 2 metri e anche 70 kg di peso, è molto combattiva, anche nelle taglie più piccole ed è uno dei pesci piu ambiti da chi pratica pesca sportiva con le esche artificiali.
Le misure minime di legge sembrano una presa in giro per un pesce che raggiunge certe dimensioni e che anno dopo anno inizia a “latitare” nelle coste italiane, 60 cm per la Sardegna e soltanto 15 cm per l’Italia.
Starà a noi pescatori, indipendentemente dalla taglia minima di legge, valutare se effettuare il rilascio di questo pesce.

Simone HiraMahi Aprile

Simone Aprile, classe '87, è un pescatore sportivo ed amante del mare. Appassionato di fotografia, artigianato e fai da te. Nel 2013 crea "Shore Jigging Italia", progetto che verrà assorbito nel 2018 da "HiraMahi". Ha creato "HiraMahi.it" per raccontare se stesso, le sue passioni e le sue attività.

Questo articolo ha 2 commenti.

Lascia un commento

error: I contenuti presenti sul sito internet \"HiraMahi\" dei quali è autore il proprietario del sito internet non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all\'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. Copyright © 2018 \"HiraMahi\", 2013-2018 \"Shore Jigging Italia\" - Simone Aprile. All rights reserved. Tutti gli altri marchi o loghi registrati che compaiono all\'interno del presente sito internet sono proprietà dei rispettivi titolari.