Treccia & PE: Gosen W4 Casting PE


L’articolo di oggi riguardante i trecciati è dedicato ad un’altra ottima treccia, il W4 Casting PE di casa Gosen.

Il W4 Casting PE è un trecciato che mi ha accompagnato in moltissime pescate, durante le quali ha dimostrato il suo valore.
Gosen produce questo trecciato in bobine da 150 e 300 metri, e in due varianti di colore, verde e multi colore, quello che utilizzo io è il modello verde che riesco a reperire molto più facilmente rispetto alla versione multi colore nella versione da 300 metri.

I libraggi/diametri disponibili sono invece undici in tutto.
Il Gosen W4 Casting PE è un trecciato quattro capi, che al tatto risulta essere abbastanza morbido, e non eccessivamente “ruvido”.
Ottime le distanze di lancio che permette di raggiungere, durante il suo utilizzo non ho mai avuto problemi di parrucche durante il lancio.
I diametri dichiarati sono molto veritieri.

L’affidabilità, la resa nel tempo e anche la resistenza al deterioramento sono eccellenti, soprattutto se paragonato al costo a cui possiamo trovare questo trecciato, che ha un rapporto qualità prezzo molto alto, tipico dei trecciati Gosen.

150/300 metri – 9 lb – 0.6 pe – o.128 mm
150/300 metri – 10 lb – 0.8 pe – 0.148 mm
150/300 metri – 12 lb – 1.0 pe – 0.165 mm
150/300 metri – 15 lb – 1.2 pe – 0.185 mm
150/300 metri – 17 lb – 1.5 pe – 0.205 mm
150/300 metri – 25 lb – 2.0 pe – 0.235 mm
150/300 metri – 30 lb – 2.5 pe – 0.26 mm
150/300 metri – 35 lb – 3.0 pe – 0285 mm
150/300 metri – 45 lb – 4.0 pe – 0.33 mm
150/300 metri – 56 lb – 5.0 pe – 0.37 mm
150/300 metri – 65 lb – 6.0 pe – 0.405 mm

 

Simone HiraMahi Aprile

Simone Aprile, classe '87, nato a Pisa, vive attualmente in provincia di Messina; è un pescatore sportivo, da sempre amante del mare e appassionato di pesca con le esche artificiali, handmade e fotografia. Inoltre è un lurebuilder e appassionato sfegatato di tutto ciò che ruota intorno alla costruzione fatta a mano di esche artificiali, dai materiali, alle esche finite realizzate da altri costruttori. Nel 2013 ha creato "Shore Jigging Italia" un sito internet contenente articoli di carattere informativo riguardo questa fantastica tecnica di pesca, poi assorbito e sostituito nel 2018 da "HiraMahi.it", che è stato creato per raccontare se stesso, le sue passioni e le sue attività attraverso articoli scritti e video, oltre a creare Blog & Vlog con tutorial, recensioni, interviste e news.

Lascia un commento